Assicurazioni autocarro online

Confronta i preventivi delle compagnie e trova la polizza Rca più economica e conveniente

Compila il form

Inserisci i tuoi dati e quelli del tuo autocarro e in pochi minuti ottieni i migliori preventivi per l'assicurazione del tuo autocarro.

Confronta le compagnie

Aggiungi le garanzie di cui hai bisogno per viaggiare più protetto e blocca il prezzo dei preventivi maggiormente adatti alle tue esigenze

Acquista e risparmia

Completa il processo d'acquisto direttamente online della tua assicurazione autocarro e ricevi i documenti sulla tua e-mail.

Assicurazioni autocarro online

L’assicurazione autocarro è una polizza assicurativa obbligatoria che deve essere attivata da tutti i proprietari di un veicolo che rientra in questa categoria. Tale assicurazione è essenziale per poter circolare con il proprio mezzo, sia per un utilizzo privato che per un utilizzo esclusivamente professionale. 

Rispetto alle più comuni polizze RC Auto e RC Moto, l’assicurazione autocarro presenta alcune sostanziali differenze, oltre a diversi punti in comune. Ad incidere in modo significativo sul premio assicurativo delle polizze per autocarri non è la cilindrata del veicolo ma la sua portata, ovvero il massimo carico trasportabile dal veicolo.

Tale dato viene riportato sulla carta di circolazione dell’autocarro e viene, di norma, espresso in quintali.  Questo elemento introduce una differenza sostanziale tra gli autocarri e gli altri veicoli che deve essere tenuta in forte considerazione al momento della scelta della polizza assicurativa per il mezzo.  

Gli autocarri, infatti, sono mezzi realizzati in modo specifico per il trasporto di cose e richiedono tutele assicurative differenti rispetto alle auto ed alle moto. Come indicato dall’Articolo 54 del Codice della Strada, gli autocarri sono “veicoli destinati al trasporto di cose e delle persone addette all'uso o al trasporto delle cose stesse”. 

Un autocarro privo di una regolare copertura assicurativa RC non potrà sostare o percorrere strade pubbliche o di pubblico accesso. Esattamente come avviene per tutti gli altri veicoli a motore, circolare senza una polizza assicurativa comporterà delle pesanti sanzioni per il proprietario del veicolo, con la possibilità di arrivare al sequestro del mezzo. 

Assicurazione autocarro: cosa copre

L’assicurazione autocarro include la copertura RC (Responsabilità Civile) che ha, solitamente, durata annuale ed è obbligatoria per poter circolare o sostare in strade pubbliche. La polizza RC copre i danni causati a terzi quando si è alla guida del veicolo assicurato. Ogni polizza presenta delle limitazioni ben precise, in particolare per quanto riguarda i massimali del risarcimento erogato dalla compagnia. Tali limitazioni vengono fissate dalle condizioni contrattuali.

Per arricchire le tutele assicurative inclusi nella polizza è possibile aggiungere delle garanzie accessorie. Si tratta di coperture facoltative che vanno ad affiancarsi alla copertura RC, offrendo tutele specifiche. Il contraente della polizza è libero di scegliere quali garanzie accessorie aggiungere alla copertura RC per completare l’assicurazione autocarro. 

La polizza per autocarri non prevede il “tacito rinnovo”. Alla scadenza, quindi, l’assicurazione non si rinnoverà in automatico ma il contraente dovrà sottoscrivere un nuovo contratto assicurativo, basato su di un nuovo preventivo calcolato dalla propria compagnia. Almeno un mese prima della scadenza, la compagnia dovrà inviare una nuova proposta di contratto al contraente che sarà libero di scegliere se rinnovare o meno l’assicurazione.

Per ridurre al minimo i costi, è possibile confrontare i preventivi dell’assicurazione autocarro di varie compagnie. In questo modo, il contraente potrà individuare, con precisione, le soluzioni più convenienti da attivare per la polizza del proprio veicolo. Come avviene con le assicurazioni auto e moto, il confronto dei preventivi può garantire notevoli occasioni di risparmio. 

Per chi utilizza il proprio autocarro solo in determinati periodi dell’anno, inoltre, c’è la possibilità di attivare un’assicurazione temporanea (o a tempo) per il proprio mezzo. Questa soluzione permette di attivare una polizza RC (con l’aggiunta di eventuali garanzie accessorie) valida per un periodo di tempo inferiore rispetto alle più comuni polizze annuali. A disposizione degli utenti ci sono, di solito, polizze semestrali o trimestrali. 

Queste soluzioni possono adattarsi al meglio alle esigenze di privati e aziende che concentrano l’utilizzo dei propri autocarri in determinati periodi dell’anno. Nella maggior parte dei casi, le assicurazioni temporanee presentano un costo mensile superiore rispetto a quello che caratterizza le polizze annuali. Anche le franchigie applicate ai vari sinistri sono superiori. 

Classe di merito

Come avviene anche per le automobili e i mezzi a due ruote, il premio assicurativo di una polizza per autocarri è calcolato sulla base di una classe di merito. Rispetto ad altre tipologie di mezzi, il sistema assicurativo per autocarri segue una struttura leggermente differente. 

La classe di merito per autocarro, infatti, non è legata all’intestatario del contratto assicurativo. Tale classe è, infatti, collegata unicamente al veicolo stesso. Solitamente, infatti, questi mezzi vengono utilizzati per trasporti di natura commerciale e non vengono guidati da una sola persona. 

La polizza associata al veicolo parte dall’ultima classe di merito. Di anno in anno, nel caso in cui non vengano registrati sinistri, ci sarà un miglioramento della classe di merito e, quindi, una progressiva riduzione del premio assicurativo. 

Uso privato o commerciale

Gli autocarri possono essere adibiti ad un utilizzo privato oppure ad un utilizzo commerciale e professionale. È, inoltre, possibile un utilizzo misto in cui il mezzo viene adoperato sia durante l’attività lavorativa che per motivi personali, nel tempo libero. 

In caso di utilizzo privato del veicolo, sarà necessario attivare una specifica assicurazione autocarro uso privato. Tale soluzione non consente l’utilizzo  del veicolo per attività lavorative. Un autocarro per uso professionale, invece, potrà accedere a specifiche coperture assicurative. 

Le polizze, in questo caso, possono presentare delle limitazioni ben precise (legate ai giorni di utilizzo o ai conducenti autorizzati alla guida) che permettono di ottenere una riduzione del premio assicurativo. A disposizione degli utenti ci sono anche soluzioni assicurative che consentono l’utilizzo di un autocarro sia per attività private che professionali. 

Garanzie accessorie

La sola copertura RC può non bastare per rendere davvero completa ed efficace un’assicurazione autocarro conveniente. Per massimizzare le tutele assicurative è, infatti, necessario abbinare alla polizza di Responsabilità Civile anche una serie di garanzie accessorie che possono andare a completare, in base alle proprie esigenze, il pacchetto di tutele a disposizione. 

L’assicurazione autocarro va, quindi, vista come una serie di garanzie da attivare per massimizzare le tutele per il proprio veicolo. La copertura RC è, sicuramente, il punto di partenza nella scelta della migliore assicurazione autocarro ma le garanzie accessorie possono fare la differenza, permettendo al contraente della polizza di individuare la soluzione più conveniente. 

Confrontando i preventivi e valutando quelle che sono le esigenze assicurative in base all’utilizzo dell’autocarro, il contraente della polizza potrà completare il pacchetto di tutele andando così ad attivare un’assicurazione autocarro in grado di proteggere, al meglio, il veicolo. L’attivazione di una o più garanzie accessorie, da abbinare alla polizza RC, è completamente facoltativa ma, nella maggior parte dei casi, molto conveniente. 

Tra le principali garanzie accessorie con cui personalizzare l’assicurazione autocarro, arricchendo le tutele già previste dalla RC, troviamo: 

  • Furto e Incendio: la garanzia offre un risarcimento dei danni subiti dal veicolo assicurato a seguito di furto o incendio con un rimborso delle spese sostenute per la riparazione oppure un rimborso completo, al netto delle limitazioni contrattuali, in caso di sottrazione o distruzione a seguito di incendio
  • Cristalli: attivando questa garanzia accessoria, l’assicurato otterrà un risarcimento delle spese sostenute per la sostituzione o la riparazione dei cristalli del proprio veicolo a seguito di danni accidentali oppure di danni causati da terzi
  • Eventi naturali: con questa copertura si riceverà un risarcimento dei danni registrati dal veicolo assicurato a seguito di eventi naturali (alluvioni, grandinate, terremoti etc.) di entità particolarmente rilevante
  • KASKO Collisioni (o Mini KASKO) e KASKO Totale: le garanzie della gamma Kasko offrono un risarcimento dei danni subiti dal veicolo assicurato a prescindere dall’effettiva responsabilità del conducente; la Kasko Totale offre una copertura assicurativa completa per tutti i possibili danni mentre la Collisioni copre solo i danni subiti a seguito di collisione tra il mezzo assicurato ed un altro veicolo 
  • Atti vandalici: questa garanzia copre le spese sostenute per le riparazioni di danni subiti dal veicolo a seguito di atti vandalici 
  • Tutela Legale: questa copertura accessoria copre le eventuali spese di assistenza e consulenza legale di cui il conducente del veicolo assicurato potrebbe aver bisogno in seguito ad un sinistro stradale
  • Infortuni al conducente: la garanzia in questione tutela il conducente del veicolo assicurato in caso di infortunio con un risarcimento dei danni subiti; con questa copertura può essere fornito un risarcimento anche in caso di decesso o invalidità permanente del conducente del mezzo

La scelta delle garanzie accessorie per completare l’assicurazione autocarro è un aspetto importante e da non sottovalutare in fase di attivazione di una nuova polizza. Per individuare le garanzie più vantaggiose per le proprie esigenze bisognerà valutare diversi aspetti. Confrontando le varie proposte assicurative presenti sul mercato e le caratteristiche delle singole garanzie sarà possibile individuare il pacchetto di coperture aggiuntive da affiancare alla polizza RC. 

Nella scelta delle garanzie accessorie per un autocarro è opportuno considerare: 

  • il proprio budget; le garanzie accessorie possono presentare costi anche molto elevati, soprattutto quando mettono a disposizione tutele assicurative molto importanti, andando a coprire danni di importo considerevole; aggiungere tante garanzie accessorie incrementerà sia le tutele che i costi
  • la finalità di utilizzo del veicolo assicurato; un autocarro utilizzato per attività professionali potrebbe aver bisogno di garanzie accessorie specifiche per minimizzare i rischi e le possibili ricadute sull'attività stessa di eventuali danni subiti dal mezzo

In linea generale, non esiste una soluzione migliore per la “composizione” dell’assicurazione autocarro. Il contraente dovrà valutare, con attenzione, le proprie esigenze per avere un’idea precisa in merito alle garanzie accessorie più importanti da affiancare alla copertura RC obbligatoria per poter circolare. Confrontando i preventivi e le varie proposte delle compagnie, in ogni caso, si potrà contare su di uno strumento aggiuntivo essenziale per valutare le migliori soluzioni per la propria polizza. 

Le limitazioni alla validità della polizza: franchigia, massimale e scoperto

Come ogni polizza assicurativa anche le assicurazioni autocarro presentano delle limitazioni ben precise alla copertura. Tali limitazioni vengono stabilite dalle condizioni contrattuali della polizza. Ogni compagnia può fissare precise limitazioni alla validità dell’assicurazione proposta ai suoi clienti.  È compito del contraente analizzare, nel dettaglio, il contratto assicurativo e verificare le limitazioni delle coperture incluse. 

In linea generale, tra le le limitazioni presenti troviamo:

  • il massimale, ovvero il valore massimo del risarcimento che la compagnia eroga per un determinato sinistro; se il risarcimento supera il valore del massimale la parte eccedente dovrà essere coperta dall’assicurato; le polizze autocarro possono non presentare un massimale per l’importo del risarcimento ma il numero di sinistri causati in un anno; superato tale numero sarà necessario pagare un premio extra 
  • la franchigia, ovvero la parte del risarcimento (espressa da un valore definito e non percentuale) che non viene corrisposta dalla compagnia in caso di sinistro ma dovrà essere coperta dall’assicurato; in linea di massima, all’aumentare della franchigia si riduce il premio assicurativo mentre l’eliminazione della franchigia comporta un drastico aumento dei costi
  • lo scoperto, ovvero una percentuale del risarcimento che, indipendentemente da tutti gli altri fattori, non viene versata dalla compagnia ma deve essere coperta dall’assicurato

Le limitazioni della validità di una polizza assicurativa possono essere diverse. Per ogni tutela inclusa nella polizza possono esserci differenti limitazioni. Per scegliere con precisione la migliore soluzione è, quindi, necessario valutare, con la massima attenzione, tutte le opzioni a propria disposizione. 

Confronto assicurazione autocarro e calcolo online

Il mercato assicurativo propone numerose soluzioni per individuare la migliore assicurazione autocarro e risparmiare. Minimizzare i costi della polizza senza rinunciare ad una copertura assicurativa completa è possibile. Per poter scegliere la migliore assicurazione per un autocarro è, quindi, necessario affidarsi al confronto online dei preventivi. 

Grazie alla comparazione delle varie proposte delle compagnie assicurative, il contraente della polizza potrà avere un quadro chiaro e definito delle opzioni a propria disposizione. Scegliere la migliore assicurazione autocarro in questo modo sarà più facile, più veloce e, soprattutto, più conveniente. Inserendo una sola volta i propri dati sarà possibile calcolare svariati preventivi e semplificare l’individuazione della polizza da attivare.

SOStariffe.it mette a disposizione degli utenti uno strumento di confronto delle migliori assicurazioni online. Tramite il comparatore è possibile eseguire il calcolo online di numerosi preventivi, inserendo i propri dati anagrafici e assicurativi una sola volta. I preventivi vengono calcolati automaticamente. In pochi secondi, il contraente potrà accedere ad una panoramica completa delle migliori polizze e scegliere, con la massima precisione, quella da attivare. 

I preventivi sono calcolati sulla base dei dati che, normalmente, vengono richiesti dalle compagnie assicurative per poter stilare una proposta di polizza per il proprio cliente. Con la comparazione online, quindi, basterà inserire i dati un’unica volta. Il sistema effettuerà un calcolo dei preventivi con tutte le principali compagnie assicurative in contemporanea.

 Per il calcolo online dei preventivi di un’assicurazione autocarro sarà necessario inserire:

  • i dati anagrafici del contraente della polizza
  • i dati del veicolo e la sua finalità di utilizzo
  • i dati assicurativi 

Il confronto dei preventivi di una polizza per autocarro permette di personalizzare l’assicurazione. L’utente potrà analizzare costi e caratteristiche delle garanzie accessorie disponibili per ogni determinata polizza. Allo stesso tempo, sarà possibile consultare, in anticipo, tutte le informazioni relative alle limitazioni dell’assicurazione che si desidera attivare. 

In questo modo, il processo di scelta dell’assicurazione autocarro sarà caratterizzato da una trasparenza massima. La comparazione online mette a disposizione dell’utente tutti gli strumenti per poter individuare, con la massima semplicità, la polizza più conveniente in relazione a quelle che sono le proprie reali esigenze. Basteranno pochi minuti per individuare la soluzione migliore.

Da notare, infine, che, dopo la comparazione, è possibile procedere anche con l’attivazione online del nuovo contratto assicurativo. In questo modo si minimizzeranno tempi e costi della procedura di sottoscrizione di una nuova polizza autocarro. 

Quali sono i fattori che influenzano i costi di un’assicurazione autocarro

Le assicurazioni per autocarri presentano caratteristiche ben precise per quanto riguarda i costi finali per gli assicurati. Ad influenzare il premio da corrispondere alla compagnia intervengono, infatti, diversi elementi che non sono presenti, ad esempio, nel settore delle assicurazioni auto o moto. Per individuare la migliore soluzione da attivare, è quindi opportuno tenere in considerazione tutti gli elementi in gioco.

Come prima cosa, è opportuno sottolineare che il prezzo di un’assicurazione autocarro non è influenzato dalla cilindrata del veicolo da assicurare. A determinare il costo finale della polizza sarà la massa dell’autocarro. Dal punto di vista assicurativo, si fa distinzione tra veicoli con massa inferiore ai 35 quintali e veicoli massa superiore a tale soglia.

Un altro elemento da considerare in fase di determinazione dei costi di una polizza autocarro è la finalità d’uso. I veicoli di questa categoria possono, infatti, essere assicurati con una polizza per uso privato oppure con una polizza per uso professionale (solitamente caratterizzata da un costo maggiore per via dei rischi collegati all’utilizzo più intenso). 

È possibile individuare anche delle soluzioni assicurative che consentono l’utilizzo del veicolo sia per uso privato che professionale. Un altro aspetto da considerare per il calcolo dei costi è legato all’uso per conto proprio o all’uso per conto terzi. In questo secondo caso, i costi potrebbero essere superiori. Allo stesso modo, ad influenzare il costo finale della polizza è il numero di conducenti e l’eventuale presenza di conducenti giovani ed inesperti. 

Anche gli autocarri sono soggetti al sistema della classe di merito. Tale parametro, che migliora di anno in anno quando non vengono effettuati incidenti con colpa, rappresenta uno dei principali fattori per determinare il premio assicurativo. Causando un incidente con il proprio autocarro, al rinnovo della polizza si registrerà un incremento sostanziale del prezzo (a parità di tutti gli altri fattori). 

Nella determinazione dei costi di un’assicurazione autocarro possono intervenire una serie di fattori secondari che possono tradursi in un aumento o in una riduzione del premio. Tra questi fattori troviamo: 

  • la possibilità di attivare una polizza assicurativa a consumo permette di ridurre i costi per chi utilizza l’autocarro con percorrenze ridotte durante l’anno; queste soluzioni assicurative prevedono un costo al chilometro con un limite massimo di percorrenza annuale da rispettare
  • la possibilità di attivare polizze temporanee (mensili, trimestrali, semestrali etc.) permette di ridurre il premio assicurativo ma riducendo la durata del contratto assicurativo
  • la presenza di limitazioni alla validità della polizza, come ad esempio una franchigia abbastanza alta, permette di ridurre il premio di una polizza autocarro; allo stesso modo, la riduzione delle limitazioni comporterà un aumento dei costi
  • la scelta delle garanzie accessorie; tutti i parametri individuati in precedenza intervengono direttamente sul costo della copertura RC per un autocarro; il contraente può arricchire le tutele assicurative incluse nel contratto aggiungendo garanzie accessorie (facoltative); tale aggiunta si tradurrà in un aumento dei costi
Eccezionale
Basata su 3100 recensioni
18 ore fa
Veramente cortesi e dis...

Veramente cortesi e disponibili . Consigli disinteressati e precisi . Veramente un ot...

Giuseppe

Valutata 4.7 su 5 sulla base di 3100 recensioni su