Modem Fibra Ottica: quanto è diverso da quello per ADSL? 

Uno degli errori più frequenti di chi non è esperto di connessioni internet è pensare che il comune modem ADSL si adatti anche alla Fibra ottica. Come risultato, quando sottoscrivono un contratto per navigare più velocemente con la Fibra, alcuni scelgono di non acquistare un dispositivo idoneo per la nuova rete, sottovalutando le offerte degli operatori.

Le differenze tra modem ADSL e modem per fibra ottica

Per prima cosa è bene ricordare che quando si parla di modem o di router si indicano due cose molto diverse: meglio acquisire dimestichezza con i termini corretti per evitare di acquistare un oggetto che non è adatto alle nostre esigenze. Molto semplicemente, serve un modem router quando non ci si vuole limitare a fornire la connessione a un solo dispositivo come il computer, ma si desidera distribuirla tra più apparecchi, sia con il cavo che con la rete WiFi. Da evitare quindi i router puri, che non possono collegarsi a Internet in modo diretto.

Se ormai tutti i modem in commercio, o quasi, sono compatibili con i vari standard ADSL (come ADSL2 e ADSL2+), è necessario fare un discorso diverso riguardo ai modem per la fibra ottica che, basandosi su un altro protocollo, richiedono dispositivi ad hoc.

In realtà in Italia è molto diffusa una tecnologia ibrida, in un certo senso a metà tra la fibra ottica vera e propria e l’ADSL: è la VDSL2, in cui la fibra ottica arriva fino all'armadio stradale e poi, da qui, con il vecchio doppino in rame a casa dell'utente. 

Si tratta di un modo di operare molto meno dispendioso, sia per gli operatori che per gli abitanti di una città, visto che non sono necessari interventi troppo invasivi per posare i cavi, ma il prezzo da pagare sono prestazioni leggermente inferiori e una velocità massima che non arriva a quella della fibra “pura”.

Come procurarsi un modem per fibra ottica

Che si tratti di connessione FTTH (con la rete in fibra che arriva direttamente in casa, come capita ad esempio a Milano, Torino, Bologna e Perugia con IperFibra e IperFibra Family di Vodafone) o di connessione FTTS o FTTC (Fiber to the street o Fiber to the cabinet), comunque il vecchio modem usato per l’ADSL non può funzionare con i collegamenti più veloci.

Scopri IperFibra Family »Vai


A questo punto il cliente, a seconda dell’abbonamento che ha scelto, si trova davanti a due stradedoversi procurare un modem router per conto proprio oppure approfittare delle offerte Internet casa degli operatori stessi.

Bisogna però fare attenzione, perché non mancano i casi in cui, scegliendo un modem diverso da quello in dotazione, sorgono problemi con la gestione della linea voce (come con Infostrada): meglio quindi informarsi per tempo con il servizio clienti, prima di un acquisto azzardato. 

Nel secondo caso, le formule scelte dagli operatori possono essere le più diverse: omaggio totale, comodato d’uso gratuito, comodato d’uso a pagamento e così via. Naturalmente alcuni tra i più esperti non disdegnano le soluzioni ibride per la banda larga, ad esempio acquistare un router puro più potente da abbinare al modem fornito dall’operatore per gestire al meglio il WiFi e le funzioni router.

Chi regala e chi fa pagare il modem per la fibra ottica

Allo stato attuale, ogni operatore segue la propria politica per quanto riguarda i modem per la fibra ottica, così come per quelli ADSL. Vediamo uno a uno i diversi casi:

  • TIM: la tariffa per la fibra ottica di TIM è TIM Smart Fibra, che permette di arrivare fino a 300 Mega in alcune città (Milano, Torino, Roma, Perugia, Bari, Catania, Bologna, Reggio Emilia, Aversa, Marcianise, Trieste, Venezia e Firenze) oppure a 100 Mega. In questo caso il modem è in vendita abbinata: si tratta dello Smart Modem Wi-Fi, a 3,90 euro al mese per 48 rinnovi per i nuovi clienti oppure a 1,19 euro al mese per 48 mesi per chi è già cliente TIM linea fissa.
  • VodafoneIperFibra e IperFibra Family permettono di raggiungere rispettivamente i 300 Mega e il Gigabit/s di velocità massima a Torino, Milano, Perugia e Bologna. In questi casi il modem Vodafone Station Revolution è in omaggio, con tanto di Super Wi-Fi e di applicazione per gestirlo (a differenza di TIM, però, qui si paga l’attivazione, 4 euro ogni 4 settimane per 48 rinnovi).
  • Infostrada: anche con la fibra ottica di Infostrada (Absolute Fibra e All Inclusive Unlimited Fibrail modem Premium FRITZ!Box 7490 è incluso; in questo caso c’è la tecnologia VOIP, quindi per l’utilizzo del servizio Voce è necessario collegare il telefono di casa al Modem Voce Wi-Fi fornito da Wind in comodato d'uso incluso nel costo dell'offerta. Non si può quindi usare un altro tipo di modem.
  • Fastweb: il modem per la fibra è stato recentemente rinnovato, ora è un FASTGate più potente e con maggiore copertura Wi-Fi. Al momento il modem fibra è incluso nel prezzo per le offerte Joy, Jet, SuperJet e Sky e Fastweb.
  • Tiscali: per i nuovi clienti delle offerte fibra come Fibra Full, il modem è incluso gratuitamente.
Confronta le offerte ADSL e fibra »Vai
Mi piace

I tuoi dati sono stati inviati correttamente.
Un nostro consulente ti contatterà al più presto.

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Sos Tariffe S.r.l. - P.Iva 07049740967 - È vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2008 - 2017
Il servizio di intermediazione assicurativa è offerto da Sos Broker srl con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS
ed iscritto al RUI con numero B000450117, P. iva 08261440963. PEC
Il servizio di mediazione creditizia per mutui e prestiti è gestito da FairOne S.p.A., iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215, P. IVA 06936210969 TrasparenzaInformativa