Sos Tariffe ›
News

Stufe, guida completa alle diverse alternative con prezzi attuali

Riscaldamento con la stufa, una valida alternativa sempre più apprezzata dagli italiani a caccia di risparmio. Le stufe permettono infatti di usufruire di prezzi vantaggiosi per il combustibile (specialmente legna e pellet) e in alcuni casi sfruttando anche i preziosi incentivi statali. Il sistema di riscaldamento a stufa offre numerosi vantaggi non solo in termini di risparmio. Il calore generato è elevato, è possibile scaldare anche l'acqua dei sanitari e le stufe moderne sono ottimizzate per non disperdere calore. Vediamo le migliori opportunità.

Stufe, quali scegliere per risparmiare?
Tariffe correlate
Energia 3.0 Trioraria
Prezzo bloccato
Dettagli
Energia 3.0
Prezzo bloccato
Dettagli

Quando si pensa alle stufe molti sono convinti ci si riferisca alla vecchia stufa a legna. In realtà questa è solo una delle tante tipologie di apparecchi disponibili sul mercato. Vediamo quali sono le migliori offerte e soluzioni per risparmiare sulla bolletta del gas.

Le termostufe

Si tratta di un impianto di riscaldamento che può essere abbinato ai termosifoni. Il basso costo di gestione ne fanno apparecchi vantaggiosi dal punto di vista economico. Si tratta sostanzialmente di stufe che possono funzionare a legna o pellet e che sono in grado di generare calore da sfruttare anche per il riscaldamento dell’acqua. E’ possibile sfruttare il calore generato anche attraverso i sanitari. Questo doppio lavoro che la termostufa è in grado di sostenere permette di risparmiare in maniera sostanziale sul gas. Se si predilige poi un operatore nel mercato libero conveniente, l’abbattimento della spesa è ancora maggiore.

 

Abbatti la spesa del gas con Sorgenia »

La termostufa a legna o pellet bruciando il combustibile è in grado di scaldare acqua come abbiamo visto da convogliare sui termosifoni ma anche verso i pannelli radianti del sistema di riscaldamento a pavimento o soffitto. Si tratta di un abbinamento particolarmente interessante che permette tra l’altro di utilizzare gli incentivi statali per il risparmio energetico.

Annunci Google

Annunci Google

Nella scelta del modello di stufa è bene prestare attenzione alle loro differenze. Gli elementi sostanziali da considerare sono:

  • potenza sviluppata
  • dimensioni e aspetto estetico
  • possibilità di essere impiegata per riscaldamento dell’ambiente o dell’acqua (o anche entrambi)

Qualora si scelga una stufa a pellet, si godranno anche di ulteriori vantaggi tra i quali:

  • facilità di stoccaggio del combustibile (solitamente comodi sacchi da 15 Kg);
  • minimi interventi di pulizia;
  • poca manutenzione necessaria (tra l’altro i tubi della stufa a pellet si sporcano molto meno, in quanti sono minori i residui).

 

I prezzi oscillano tra i 1000 euro e superano i 2500 euro a seconda del modello scelto, del potere calorifico in grado di generare e ovviamente della qualità costruttiva.

Con Hera Comm risparmi sul gas »

Le stufe tradizionali

Le stufe tradizionali sono stufe usate esclusivamente per il riscaldamento. Non vi è in questo caso la possibilità di riscaldare anche l’acqua calda. E’ evidente che il loro costo è nettamente inferiore. Per le stufe a legna il costo dell’apparecchio può andare dai 500 ai 1000 euro (indicativi).

Per una stufa a pellet si possono sborsare a seconda del modello dai 1000 ai 3000 euro (anche in questo caso la differenza è data dal modello, marca e costruzione, in alcuni casi ad esempio non è presente il vassoio raccogli cenere, questo aspetto rende difficoltosa la manutenzione, ma fa calare il prezzo iniziale).

Gli amanti della stufa a legna sono solitamente i tradizionalisti, chi ama vedere la fiamma del caminetto e sentire quel particolare calore avvolgente che solo il fuoco a legna può generare. Dall’altra parte della medaglia vi sono però alcuni svantaggi:

  • pulizia costante
  • caricamento manuale
  • accensione lenta

Svantaggi che potrebbero essere ripagati da bassi costi di gestione, bassi costi del dispositivo, bassi costi per la materia prima e come dicevamo poco prima, un “calore” di qualità. Se ne trovano anche online a prezzi accattivanti:

Chi propende invece per il pellet è alla ricerca di un sistema più automatizzato e semplice da gestire. I vantaggi della stufa a pellet sono rappresentati infatti da:

  • facilità d’uso;
  • calore immediato;
  • bassi costi di gestione;
  • praticità.

Vi è però più manutenzione. Si tratta di dispositivi elettronici (la stufa è alimentata a pellet ma è dotata di un motore elettrico che si occupa di irradiare il calore nella stanza, così come regolatori elettronici di flusso, regolazione dei fumi ecc.). Queste caratteristiche comportano prezzi maggiori d’acquisto iniziale (circa il 50% in più) e un rischio di rottura maggiore. In alcuni casi online si trovano offerte che possono far risparmiare decine se non centinaia di euro. Eccone alcune:

Queste stufe sono ampiamente diffuse per la loro praticità. E’ possibile infatti precaricare il pellet e impostare anche orari di accensione e spegnimento automatici. Anche in questo caso si può usufruire di agevolazioni fiscali per l’acquisto. Si tratta quindi di un ulteriore sistema in grado di partecipare all’abbattimento della bolletta del gas in maniera sapiente.

Scopri la semplicità di Eni Easy »

Annunci Google
Annunci Google

Confronta le migliori offerte per il gas nel tuo comune e scegli la più conveniente:

CONFRONTA
Confronta

Commenti Facebook:

Sos Tariffe S.r.l. - P.Iva 07049740967 - È vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2008 - 2017