Sos Tariffe › News › Telefonia Mobile ›
Guide Telefonia Mobile

Differenze tra Samsung Galaxy S5 e Galaxy S4: cosa cambia, quali sono le novità

Molti di voi già sapranno che durante la serata di ieri il colosso Samsung ha ufficializzato il nuovo smartphone top di gamma Galaxy S5 dal palco del Mobile World Congress di Barcellona. Un prodotto particolarmente atteso da utenti e addetti ai lavori, soprattutto dopo le centinaia di indiscrezioni circolate fino a questo momento.
Ecco quali sono le differenze del nuovo top di gamma di Samsung rispetto all'S4
Tariffe correlate
ALL Digital
200 min, 100 SMS, 2GB
Dettagli
Super 1 GB
200 min, 200 SMS, 1GB
Dettagli
ALL IN 200
Nokia Lumia 630 Scopri come avere il Nokia Lumia 630
Dettagli

Ma le domande che in molti si pongono in queste ore, a poco tempo di distanza dal suo annuncio ufficiale, sono senza dubbio queste: che cosa cambia rispetto al Samsung Galaxy S4? Quali sono le differenze tra i due terminali?

Scopri tariffe con Samsung incluso

Novità: resistente, sensori di impronte e di battito cardiaco

Partiamo innanzitutto dalle novità più importanti di questo modello, totalmente assenti sul suo predecessore: il nuovo Galaxy S5 è dotato di certificazione IP67. Questo significa, quindi, che il dispositivo è impermeabile all’acqua (si parla di resistenza fino ad un metro di profondità per mezz’ora) e alla polvere.

Come sul concorrente diretto iPhone 5S, anche il Galaxy S5 si dota di lettore di impronte digitali, ma aggiunge, inoltre, un sistema di controllo del battito cardiaco (posto sulla scocca posteriore), che permetterà di utilizzare al meglio accessori e applicazioni per l’attività fisica e per la salute.

Schermo: differenze esigue tra Galaxy S5 e S4

Chi si aspettava un display Quad HD, come alcuni rumors avevano dichiarato, non saranno felici: si rimane al Full HD e si perde leggermente in ppi (densità per pixel), perchè le dimensioni crescono, seppur quasi impercettibilmente (dai 5 pollici dell’S4 ai 5,1 pollici). Insomma, niente di visibile dall’occhio umano. Si tratta anche in questo caso di un Super AMOLED con sistema di protezione Gorilla Glass 3, proprio come sull’S5.

Fotocamera posteriore migliora, camera frontale non cambia

Il modulo posteriore passa da 13 a 16 Megapixel, con autofocus, LED flash e funzioni per il videorecording. Con l’S5 sarà possibile catturare video in qualità 4K (quindi 2160p a 30 fps). La fotocamera frontale è identica a quella dell’S4: da 2 Megapixel, con la possibilità di filmare in FUll HD a 1080p (30 fps).

Memoria interna invariata, ma slot per microSD più capiente

Il Samsung Galaxy S5 dovrebbe essere rilasciato nelle varianti da 16 e 32 GB. Lo slot per la memoria esterna, però, consentirà di estendere la capacità di ulteriori 128 GB (sull’S4 lo slot presente supporta un massimo di 64 GB).

RAM: nessuna novità

I rumors più insistenti di questi mesi erano certi che il nuovo Galaxy S5 avrebbe seguito il phablet Galaxy Note 3 e si sarebbe dotato di 3 GB di RAM. L’annuncio di ieri, invece, ha svelato che il device mantiene questa memoria a 2 GB, proprio come il suo predecessore.

Advertisement

Connettività: comparto completo come sull’S4

Anche il Samsung Galaxy S5 potrà contare sul supporto LTE, Wi-fi, Bluetooth 4.0, DLNA, USB, NFC, Infrarossi, GPS/A-GPS/GLONASS e TV Out.

Processore: un quad-core, ma frequenza maggiore

Il Galaxy S5 non ha un processore octa-core, come ci si aspettava , dopo “l’esperimento Exynos 5 Octa” del Galaxy S4: questa volta la società si affida solo ed esclusivamente al chip quad-core Qualcomm Snapdragon, ma con una frequenza a 2,5 GHz, che garantisce prestazioni di altissimo livello.

Autonomia migliorata

La batteria dell’S5 è da 2800 mAh, 200 in più rispetto a quella presente sull’S4. Migliora, quindi, l’autonomia: si parla di circa 10 ore in utilizzo su navigazione sotto reti LTE, addirittura oltre 20 ore in conversazione e circa 390 ore in stand by.

Sistema operativo Android KitKat

Ovviamente il sistema operativo è Android, nell’ultima versione 4.4.2 KitKat, in accoppiata con l’interfaccia utente TouchWiz. Ricordiamo che l’S4 veniva rilasciato lo scorso anno con la release 4.2.2 Jelly Bean, aggiornabile comunque alla KitKat.

Il nuovo Samsung Galaxy S5, quindi, ci da l’impressione di essere un prodotto innovativo solo a metà: se teniamo conto delle anticipazioni diffuse ultimamente, infatti, ci si aspettava decisamente di più, in particolare per quanto riguarda lo schermo, la RAM e il processore. Samsung, invece, ha deciso di mantenere quasi invariati questi comparti, puntando maggiormente su altri aspetti di uno smartphone, come ad esempio il cardiofrequenzimetro (ovviamente utilizzabile con accessori dedicati), una feature che farà sicuramente la gioia dei più sportivi.

Anche la maggiore resistenza a polvere e acqua rendono l’S5 adatto anche ad utilizzi più particolari ed “estremi”. Altro importante aspetto da non sottovalutare è l’autonomia, un comparto che rappresenta da sempre un vero e proprio handicap per uno smartphone, a parte qualche eccezione: rispetto all’S4, infatti, abbiamo circa 4 ore di durata aggiuntiva, che non è poco per un prodotto di questo tipo.

Vale la pena, quindi, cambiare un Galaxy S4 con un nuovissimo Galaxy S5? Una risposta univoca, ovviamente, non esiste: tutto dipende dall’uso che si fa di uno smartphone e dal peso che ognuno da alle differenze e alle novità dell’S5. Se si è uno sportivo, un appassionato di tecnologia o di fotografia, forse l’ultimo modello potrebbe soddisfarvi maggiormente. Idem per chi cerca uno smartphone di fascia alta più performante nell’autonomia. Per tutto il resto probabilmente non noterete differenze esagerate.

Vi ricordiamo che il Samsung Galaxy S5 verrà lanciato sul mercato dall’11 aprile prossimo. Non abbiamo ancora informazioni ufficiali sul prezzo di vendita.

Advertisement
CONFRONTA

Scopri ora la tariffa cellulare più conveniente per il tuo utilizzo:

Commenti Facebook:

Sos Tariffe S.r.l. - P.Iva 07049740967 - È vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2008 - 2014