Sos Tariffe › News ›
Energia Elettrica

Dettaglio della bolletta energia, comunicazioni e bollettino postale (Parte 2)

Nella prima parte di questo articolo abbiamo detto che la bolletta è conformata da tre pagine fisse: Sintesi, Dettaglio e Comunicazioni, e altre variabile (promozioni, bollettino postale).

Abbiamo inoltre spiegato in modo esaustivo tutto ciò che riguarda la prima pagina o sintesi della bolletta: i dati clienti, il totale da pagare e data di scadenza, il riepilogo della vostra offerta e condizioni contrattuali, le letture rilevate nel periodo e il riepilogo importi.

Bolletta Luce Enel

Come leggere la bolletta della luce

Parte 2: Il Dettaglio, le Comunicazioni e il Bollettino Postale.

Su quest’ultimo punto però abbiamo sottolineato che nella pagina di sintesi è scritto soltanto un riassunto, con l’obbiettivo di comunicare al cliente quali sono le tre grandi voci che conformano il Totale da pagare: il Totale Servizi di Vendita, Totale Servizi di Rete e Totale Imposte, alle quali successivamente viene aggiunto il 10% d’Iva per arrivare all’importo finale della bolletta.

Riepilogo Importi

Ma quali sono le voci che compongono i Totali di servizi di vendita o di rete? E quali sono gli imposti che dovete pagare? Per rispondere a queste domande abbiamo proceduto ad un’analisi completo della seconda pagina della bolletta ENEL: Il Dettaglio.

Quali sono le letture del periodo?

Il secondo foglio presente nella bolletta ENEL contiene il Dettaglio delle Letture e dei Consumi Fatturarti, in un primo riquadro, e subito dopo il Dettaglio degli Importi in bolletta. Se quest’ultimo è molto lungo, potrebbe occupare più di una pagina.

Il Dettaglio

Cominciando per la prima casella con il Dettaglio delle Letture e dei Consumi Fatturati, troverete il tipo di bolletta, cioè di conguaglio o di acconto. Siccome l’emissione della bolletta è trimestrale, di norma troverete quattro righe con la data esatta della lettura rilevata ogni mese.

Dettaglio delle Letture e dei Consumi Fatturati

A differenza del riquadro di sintesi nella prima pagina, questo box contiene tutte le letture rilevanti per il calcolo della fattura. Subito dopo, troverete anche le indicazioni riguardo i consumi fatturati del periodo. Se ci fossero diverse fasce di consumo (F1, F2 e F3), vedrete anche il consumo rilevato in ognuna di esse, e finalmente la somma totale del Consumo del Periodo.

Quali sono i servizi di vendita?

Successivamente, troverete un riquadro molto più grande che è, come avevamo già detto, il Dettaglio Importi in Bolletta; qui viene riportato lo sviluppo completo del calcolo che ha finalmente determinato il Totale della Bolletta.

Dettaglio Importi in Bolletta

Come vedete nell’immagine qui sopra, questo box viene suddiviso in tre sezioni: Totali Servizi di Vendita, Totali Servizi di Rete e Totale Imposte. È la stessa divisione che avevate visto nella prima pagina di sintesi, nei Riepilogo Importi.

Cominciamo quindi, per i Totali Servizi di Vendita, dove si trovano i corrispettivi legati al servizio del fornitore, suddivisi ancora in Quota fissa e Quota energia. La prima di loro comparirà sempre, anche se non ci sono stati consumi nel periodo di riferimento della bolletta, perché è il costo fisso che risulta di essere utente attivo.

Quota Fissa dei Totali Servizi di Vendita

Questa Quota fissa è composta dal costo di Commercializzazione Vendita (costi fissi di gestione commerciale, determinati dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas) e dalla Componente Fissa di Dispacciamento che è al vostro credito (è un numero negativo).

La Quota Energia invece, compare solo se avete consumato energia nel periodo di riferimento, e naturalmente è proporzionata al volume del vostro consumo. È composta dalle voci:

Quota Energia dei Totali Servizi di Vendita

  1. Energia: corrisponde ai chilowatt/ora consumati nel periodo. Questa voce può ripetersi più volte, in base al periodo delle letture rilevate (tre volte se si sono effettuate tre letture, e così via).
  2. Perdite di rete: è la quantità di energia che irrimediabilmente si disperde nella rete durante il trasporto verso la vostra casa. È un percentuale fissato dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, che corrisponde al 10,8% del vostro consumo energetico.
  3. Componente variabile di dispacciamento: è suddivisa per frazioni di consumo annuo. Per dispacciamento si intende l’insieme di costi sostenuti per equilibrare la domanda e l’offerta di energia elettrica.
  4. Corrispettivo di sbilanciamento: copre il costo che garantisce l’equilibrio tra la previsione del prelievo di energia e il vero ed effettivo prelievo.

Quali sono i servizi di rete?

Il prossimo riquadro spiega la formazione del Totale Servizi di Rete. Questi sono i costi relativi all’attività del distributore, come i servizi di Trasporto, Distribuzione e Misura.

Totale Servizi di Rete

Comprende una Quota Fissa, una Quota Potenza ed una Quota Variabile. Le prime due compaiono anche se non ci sono stati consumi di energia nel periodo.

In particolare la Quota Potenza cambia in funzione della Potenza Contrattualmente Impegnata, e che viene riportata nella prima pagina della bolletta.

La Quota Variabile dipende naturalmente del vostro consumo energetico nei periodo di riferimento, ed è suddivisa in scaglioni di consumo annuo.

Dove sono le imposte da pagare?

Dopo il Totale Servizi di Vendita e il Totale Servizi di Rete, troverete un piccolo riquadro con il Totale delle Imposte.

Totale delle Imposte

Alla fine qual’è l’importo che devo pagare?

Questi tre importi appena menzionati, vengono poi sommati tra di loro per generare il Totale Fornitura Elettrica e Imposte, come avevamo spiegato precedentemente. Lo stesso numero viene riportato nella prima pagina della bolletta, nel riquadro Riepilogo Importi (sotto, a destra).

Totale Fornitura Elettrica e Imposte

A questo importo dobbiamo aggiungere il 10% che corrisponde all’Iva, per avere finalmente il nostro TOTALE BOLLETTA, il quale è uguale a quello che si vede in sintesi nel primo foglio, e che corrisponde all’importo finale da pagare.

Cosa c’è nella pagina Comunicazioni?

La terza parte della bolletta ENEL è la pagina di Comunicazioni, che raccoglie tutta l’informazione utile al consumatore riguardo il servizio di energia elettrica.

Comunicazioni

È suddivisa in Comunicazioni relative alla Fornitura, che contiene indicazioni riguardo il periodo in cui realizzare l’autolettura, il prezzo dell’energia elettrica, i programmi proposti da ENEL per raccogliere punti e vincere premi, ecc.

La seconda parte della pagina si trovano le Informazioni per i Clienti, ossia indicazioni generiche valide per tutti gli usuari, ad esempio le modalità per pagare la bolletta, l’aggiornamento dei corrispettivi, ecc.

C’è una terza parte della pagina, anche se non sempre presente, che sono le Comunicazioni dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas.

E il bollettino postale?

Il bollettino postale

Se hai scelto di pagare la tua bolletta attraverso bollettino postale, nell’ultima pagina troverai il modulo prestampato. Se invece hai attivato la domiciliazione bancaria, questa pagina non sarà presente.

Ricordate che una buona conoscenza sulla informazione presente nella bolletta della luce vi aiuterà a identificare eventuali errori e prendere decisioni importanti riguardo alla vostra tariffa energia elettrica.

Tariffe correlate
Energia 3.0 Trioraria
Prezzo bloccato
Dettagli
Amica Web Flat Bioraria
Prezzo bloccato
Dettagli
Semplice Luce Enel
Prezzo bloccato
Dettagli

Commenti Facebook:

Sos Tariffe S.r.l. - P.Iva 07049740967 - È vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2008 - 2014