Sos Tariffe › News ›
Energia Elettrica

Bonus famiglie numerose 2014: informazioni su come richiederlo

In questi momenti di crisi sono molte le famiglie numerose in Italia che stanno attraversando situazioni di disagio economico. Tuttavia, ci sono delle agevolazioni speciali che non molti conoscono, come il Bonus Famiglie Numerose, previsto dalla legislazione vigente e rivolto alla famiglie con basso reddito e almeno tre figli minori. Ecco come richiedere il bonus famiglia numerosa 2014.
Il bonus famiglia numerosa è un'agevolazione per le famiglie a basso reddito e con almeno 3 figli minori
Tariffe correlate
Amica Web Flat Bioraria
Prezzo bloccato
Dettagli
Energia 3.0 Trioraria
Prezzo bloccato
Dettagli
Semplice Luce Enel
Prezzo bloccato
Dettagli

Il Bonus Famiglie Numerose 2014 è un assegno mensile che può essere percepito dalle famiglie con reddito Ise basso e almeno 3 figli minori a carico, concesso dal comune ma pagato dall’INPS.

Per ottenerlo bisogna fare domanda al comune di residenza entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello per cui è richiesta l’agevolazione, cioè per il 2014 c’è tempo fino al 31 gennaio 2015.

Il bonus famiglie numerose può essere richiesto dai cittadini italiani, comunitari o extracomunitari; questi ultimi devono essere in possesso di permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo, per rifugiato politico o per protezione sussidiaria.

Ecco le condizioni indispensabili per fare richiesta del Bonus Famiglia Numerosa 2014:

  • residenza nel Comune al quale si intende richiedere l’agevolazione;
  • almeno 3 figli di età inferiore a 18 anni;
  • risorse reddituali e patrimoniali del nucleo familiare non superiori a quelle previste dall’indicatore Ise valido per l’assegno. Per il 2013 l’ISE era pari a 25.108,71 Euro per un nucleo di 5 componenti di cui almeno tre figli minori.

L’importo dell’assegno mensile nel 2013, nel caso in cui il bonus spetti totalmente, era di 139,49 Euro, per un massimo di 13 mensilità, per un totale di 1.813,37 Euro. L’assegno però può essere minore, a seconda del rapporto al valore dell’ISE.

Una volta accettata la domanda, l’INPS provvede al pagamento dell’assegno con cadenza semestrale posticipata (entro il 15 luglio e il 15 gennaio) per i dati ricevuti almeno 45 giorni prima della scadenza del semestre.

Questa prestazione è cumulabile con qualsiasi altra agevolazione di famiglia e non costituisce reddito ai fini fiscali e previdenziali.

Per maggiori informazioni, rimandiamo al sito dell’INPS o a quello del proprio comune.

Famiglie numerose: oltre 300 euro di risparmio su luce e gas

Ricordiamo che, secondo un recente studio condotto da SosTariffe.it, una famiglia numerosa (almeno 5 componenti) con consumi energetici piuttosto elevati (6.300 kWh e 2.100 m3/anno) può risparmiare oltre 300 euro all’anno attivando una tariffa energia elettrica e gas del mercato libero.

In effetti, come si può comprovare facendo una semplice ricerca con l’uso del nostro comparatore gratuito, le offerte gas e luce del mercato libero sono attualmente molto più convenienti rispetto i prezzi fissati dall’AEEG, e consentono un risparmio che supera i 300 euro all’anno; questo è il caso, ad esempio, delle tariffe luce e gas Acea Rapida (Acea Energia) e E-Light (Enel Energia).

Utilizzate il nostro comparatore gratuito ed indipendente per identificare rapidamente le offerte luce e gas più convenienti secondo il vostro profilo.

Confronta Tariffe Energia Elettrica»

Confronta le migliori offerte per il gas nel tuo comune e scegli la più conveniente:

CONFRONTA
Confronta

Commenti Facebook:

Sos Tariffe S.r.l. - P.Iva 07049740967 - È vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2008 - 2014